“Dopo aver riqualificato le piazze del centro storico, trasformeremo una parte importante della città, che va dall’ex Mattatoio al campo di calcio ‘Gudini’ di Molino della Salce, con una serie di azioni di riqualificazione che cambieranno il volto di Rieti”. Così hanno esordito il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli e l’Assessore all’Urbanistica Giovanni Ludovisi durante la presentazione, presso il Bonobo Caffè di via Lungovelino Bellagamba, del progetto Rieti2020, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie. Un progetto che permetterà al Comune di Rieti, attraverso un finanziamento di 20 milioni di euro, di trasformare una zona importante della città, attraverso un mix di interventi materiali e immateriali (miglioramento all’accesso di servizi di pubblica utilità). Tra gli interventi da realizzare entro il 2020: il sostegno finanziario per un sistema innovativo di monitoraggio sismico del patrimonio edilizio pubblico (ipotizzato in collaborazione con l’Università di Perugia); fondi per l’adeguamento sismico di edifici privati; progettazioni per il rischio idraulico; recupero di strutture sportive esistenti; (come il Palacordoni, il pistino del Campo di atletica R. Guidobaldi, lo stesso Gudini); riqualificazione delle sponde del fiume Velino e dell’area dell’ex Mattatoio (dove verrà realizzato un Polo culturale); realizzazione e completamento delle piste ciclabili; incentivi alle attività commerciali; promozione di stili di vita salutari. Dunque un pacchetto di strumenti in grado di impattare concretamente sulla sicurezza, l’inclusione sociale, sulla salute, sull’occupazione, sul turismo e l’attrattività generale della città. Siamo molto soddisfatti ed entusiasti del lavoro svolto. Consideriamo questo risultato uno degli obiettivi più importanti raggiunti in questo mandato amministrativo, la cui realizzazione, caratterizzerà il prossimo mandato. La città ha vinto e tutti dobbiamo esserne orgogliosi. Il progetto si fonda sulla riqualificazione e la rigenerazione dell’esistente, senza consumare ulteriore suolo. Con le risorse del Plus abbiamo cambiato il volto del centro storico, con questi nuovi fondi cambieremo il volto della città. Non ci limiteremo a realizzare opere pubbliche ma finanzieremo un’idea di città che ci permetterà di proiettare Rieti nel futuro.